Informativa per il trattamento dei dati personali ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento Europeo n. 2016/679 sulla protezione dei dati personali in materia di newsletter https://cittametropolitana.ve.it/trasparenza/informative-gdpr.html

 

 

Newsletter

Informativa per il trattamento dei dati personali ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento Europeo n. 2016/679 sulla protezione dei dati personali in materia di newsletter https://cittametropolitana.ve.it/trasparenza/informative-gdpr.html 
Per procedere all'annullamento dell'iscrizione l’utente dovrà inserire la propria e-mail, il captcha e fare click su Registrati.

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

 

 

Conferenza di Servizi

Conferenza di Servizi

La Conferenza dei Servizi è un istituto della legislazione italiana di semplificazione amministrativa dell'attività della pubblica amministrazione che, viene convocata dall'amministrazione che adotta il provvedimento finale, ed è volta ad acquisire autorizzazioni e nulla-osta mediante convocazione di apposite riunioni collegiali. 

Ad essa vengono invitati tutti i soggetti che hanno competenza nell'espressione del parere in merito all'intervento proposto oltre ai proponenti il progetto ed i gestori di pubblici servizi che vi partecipano senza diritto di voto.  

Il d.lgs. 30 giugno 2016 n. 127 ha recato modifiche agli articoli 14, 14-bis, 14-ter, 14-quater, 14-quinquies della legge n. 241 del 1990.

Il nuovo art. 14 della legge n. 241/1990 prevede:

1. Conferenza di servizi istruttoria;

2. Conferenza di servizi preliminare;

3. Conferenza di servizi decisoria.

 

1. Conferenza di servizi istruttoria

  • Indizione facoltativa, ai fini di un esame contestuale degli interessi pubblici coinvolti in un procedimento o in pi√Ļ procedimenti connessi;
  • Pu√≤ essere richiesta da una PA o dal privato;
  • Modalit√† libera per lo svolgimento.

 

2. Conferenza di servizi preliminare

- Su motivata richiesta del privato, al fine di verificare quali siano le condizioni per ottenere gli atti di assenso richiesti;

- corredata da studio di fattibilità

- modalità della conferenza semplificata (con termini abbreviati fino alla metà)

- indetta entro 5 gg

- Progetti di particolare complessità o opere pubbliche e di interesse generale;

- A seguito della conferenza preliminare, l’Amministrazione procedente indice la conferenza decisoria (in modalità simultanea): valgono le determinazioni espresse in conferenza preliminare (modifiche e integrazioni solo se motivate e sulla base delle osservazioni degli interessati sul progetto definitivo.

 

3. Conferenza di servizi decisoria

Sono stati previsti n. 2 modelli:

- Conferenza di servizi SEMPLIFICATA: modalità ordinaria, asincrona e telematica, SENZA RIUNIONE, invio documenti per via telematica;

- Conferenza di servizi SIMULTANEA: in casi tassativamente previsti CON PARTECIPAZIONE CONTESTUALE (ove possibile anche in via telematica)